Fedi alla presidenza del programma europeo COST

Francesco Fedi è il nuovo presidente del Comitato Cost per la Cooperazione Europea nel campo della ricerca Scientifica e Tecnologica. È la prima volta che un italiano assume, con voto unanime di 35 paesi, la presidenza del programma Cost, la più vasta forma intergovernativa di cooperazione nel campo della ricerca istituita nel 1971 ed utilizzata dalla comunità scientifica europea per collaborare in progetti comuni di ricerca finanziati dai vari paesi partecipanti. I fondi forniti dal programma, non superiori all'1% del valorecomplessivo dei progetti, sono impiegati per ottenere una sinergia estremamente efficace mediante il finanziamento della rete di collaborazione tramite la quale, con soli circa 20 mln di euro all'anno, si riesce a coinvolgere in Europa più di 30.000 ricercatori in ricerche il cui valore complessivo supera i 2 mld di euro all'anno. Il COST, come precursore di ricerche avanzate e interdisciplinari, ha svolto e svolge un ruolo fondamentale nella “European Research Area” anticipando e complementando le attività dei vari Programmi Quadro, fungendo da “ponte” verso le comunità scientifiche dei paesi emergenti e creando le basi per la costituzione di “Reti di Eccellenza” in vari settori scientifici di punta, quali : Fisica, Chimica, Telecomunicazioni e Informatica, Nanotecnologie, Meteorologia, Ambiente, Medicina e Salute, Foreste e Scienze Sociali. Con la nomina di Fedi alla presidenza del comitato, decisa oggi a Skopje in Macedonia, l'Italia, si legge in una nota, potrà avere un ruolo importante per il conseguimento dei principali obiettivi fissati dalla presidenza Italiana dell'Ue nel campo della ricerca scientifica: dare impulso alla competitività europea stimolando la ricerca e l'innovazione; attrarre investimenti in ricerca di alta qualità in modo da raggiungere l'obiettivo del 3% del Pil prima del 2010; incrementare la collaborazione Università-Industria tramite 'reti di eccellenza' ed il trasferimento dei risultati con particolare riguardo alle Pmi; aumentare l'efficienza di utilizzazione dei fondi destinati alla ricerca in ambito nazionale ed in ambito europeo; incrementare la collaborazione nel campo della ricerca tra i vari paesi facenti parte dell'Ue e quelli appartenenti alla regione balcanica e mediterranea. Fedi, romano, si e' laureato in Ingegneria presso l'Università di Roma ed ha conseguito un Master of Science negli Usa grazie ad una borsa di studio Fulbright. Docente nei corsi di specializzazione dell'Università di Roma, presso l'Università di Bologna e negli Usa, studioso di fama internazionale, ha dato negli anni passati un contributo fondamentale al progresso delle telecomunicazioni svolgendo studi sugli effetti dell'atmosfera sulla propagazione delle onde radio a frequenze elevatissime. Rappresentante Italiano nei più importanti organismi di ricerca e di normativa in campo europeo ed internazionale ha svolto nel Cost un ruolo di primo piano fin dall'inizio coordinando due dei primi progetti di ricerca e presiedendo negli anni 1998-2003 il Comitato Tecnico Cost “Telecommunication and Information Science”.
top of page



 
  LINKS

COA
COST
Rotary
Nunziatella
Fulbright
University of Notre Dame
URSI
INFORaV
ITU
 

Ulteriore successo per la comunità scientifica italiana: l’Italia si conferma uno dei primi paesi nell’ambito della cooperazione europea COST - Italpress - 2007
Ulteriore successo per la comunità scientifica italiana: Fedi confermato alla presidenza del COST - Adnkronos - 2007
Fedi - COST, Italia fra i primi paesi in comitato europeo - Adnkronos - 2007
Fedi alla presidenza del programma europeo COST - Adnkronos - 2004
Beni culturali: ecco come salvarli, a Firenze 100 scienziati dal mondo. Incontri promossi dal COST - Adnkronos - 2005
Fedi - Comitato europeo scienza, Italia investa - Ansa - 2007
Fedi confermato presidente COST - Italpress - 2007